#Come misurare la potenza motore della propria auto?

05 / giugno 2023
visualizzazioni (4689)
Come misurare la potenza motore della propria auto?

Seletron Performance

Come misurare la potenza dell'auto?

 

Vi sono casi nei quali si vorrebbe poter misurare la potenza del motore della propria auto, questa esigenza non nasce solamente in ambiente di elaborazioni ma anche per verifica e controllo dello stato del motore o anche per semplice curiosità e didattica. Oggi vogliamo rispondere in modo semplice alla domanda "Come misurare la potenza dell'auto?" mettendo in evidenza i principali modi di misurazione di potenza e coppia ed il loro funzionamento.

 

 

Banco prova motore frenato

 

Si tratta del sistema più preciso ma anche quello più complesso da effettuare, per effettuare questa misurazione è infatti necessario smontare il motore dal veicolo e fissarlo su un banco prova specifico. Il banco prova dispone di tutti gli accessori ausiliari che servono al raffreddamento del motore ed i valori di potenza e coppia vengono rilevati attraverso celle di carico che rilevano il momento torcente a qualunque regime di rotazione. Si tratta di un sistema complesso ma molto preciso in quanto può far lavorare il motore per un tempo indeterminato a qualunque regime di rotazione fisso leggendone l'erogazione istantanea. Questo sistema viene impiegato per la messa a punto di motori e software di centraline ECU ed è il sistema migliore anche per mettere a punto elaborazioni motoristiche importanti.

 

Banco prova inerziale 2WD e 4WD

 

Si tratta dei banchi prova più diffusi, possono essere più o meno costosi in base alla qualità costruttiva ma rappresentano un sistema comodo ed abbastanza preciso per la misurazione (per deduzione) di coppia e potenza motore. Abbiamo parlato di comodità di utilizzo, è sufficiente infatti posizionare l'auto sui rulli del banco e fissare le cinghie che assicurano che l'auto non si sposti pericolosamente durante il test. Il banco prende il nome "inerziale" dal fatto che funziona attraverso l'accelerazione di rulli dalla massa nota (inerzia) che vengono fatti accelerare dalle ruote motrici del veicolo (2 o anche 4), maggiore è la potenza del motore, maggiore è la velocità con la quale i rulli (le masse inerziali appunto) guadagnano velocità nel tempo. Un sensore di giri rileva il regime di rotazione dei rulli mentre un software deduce la coppia erogata dal motore, parliamo di deduzione in quanto il valore di coppia (e quindi di potenza) viene dedotto da un calcolo matematico sulla capacità di accelerazione della massa, non si tratta di rilevamento diretto del momento torcente come avviene invece sui più precisi banchi frenati; il grado di accuratezza della misurazione è comunque elevato, almeno nei banchi inerziali di maggiore qualità.

 

Applicazioni per Smartphone per misurazione potenza

 

Si tratta di semplici applicazioni che possono essere installate sui principali smartphone e che deducono la coppia (e quindi la potenza del motore) dalla capacità di accelerazione del veicolo, per poter funzionare, questi sistemi richiedono l'inserimento del dato della massa complessiva del veicolo. Questi sistemi non sono tra i più precisi ma consentono anche altre misurazioni cronometriche come accelerazione 0-50 Km/h, 0-100 Km/h, 0-150 Km/h, tempi di ripresa e misurazione della velocità. Sono comunque molto utili per vedere le differenze prestazionali prima e dopo una modifica.

 

Misurare la potenza con Dyno Road

 

Questo ulteriore sistema di misurazione delle prestazioni si compone di un dispositivo elettronico da fissare facilmente su uno dei dadi ruota dell'auto (sulle auto a trazione non integrale è preferibile montarlo su una delle ruote non motrici in quanto eventuali pattinamenti posso falsare in parte la misurazione) e da una applicazione da istallare sullo Smartphone. Sulla APP deve essere inserito il valore del peso dell'auto e la misura degli pneumatici. Anche questo sistema ha una lettura di tipo indiretto e deduttivo in quanto calcola coppia e potenza sulla base della capacità del motore di fare accelerare una massa nota. La precisione della misurazione è di circa il 90% (dato dichiarato dal costruttore) ed è comunque molto utile per misurare i valori con una accettabile tolleranza, ancora più utile è per misurare la differenza di potenza e coppia prima e dopo una elaborazione, ad esempio, dopo l'installazione di una centralina aggiuntiva.

 

Guarda come funziona il DynoRoad di Magic Motorsport

 

Nota tecnica sulla misurazione di potenza e coppia motrice

 

Come detto all'inizio di questo articolo, i banchi prova frenati sono praticamente gli unici che effettuano una lettura diretta del valore di coppia e di regime di rotazione; tra l'altro possono misurare con precisione i valori di coppia a regimi bassi di motori turbocompressi con forte turbo-lag, cosa che i sistemi di misurazione non possono fare con altrettanta precisione, questo perché sui banchi frenati si può determinare il regime di rotazione del motore fisso (ad esempio 1500 giri/min.) ed attendere tutto il tempo che serve per superare il turbo-lag ed avere la massima coppia in Nm disponibile a quel dato regime.

 

Se sei un appassionato di elaborazioni elettroniche o semplicemente ami la tecnica ed il settore automotive, ti consigliamo di leggere anche altri nostri articoli che parlano di sistemi di iniezione, sistemi di sovralimentazione, contropressioni sugli impianti di scarico, funzionamento di trazioni integrali ed elaborazione auto benzina e Diesel in genere, non mancano nemmeno articoli che parlano di auto elettriche!

 

Se stai cercando come elaborare la tua auto attraverso centraline aggiuntive con installazione non invasiva, smontabili all'occorrenza ed in grado di aumentare potenza, coppia e prestazioni ottimizzando anche i consumi di carburante, cerca qui il tuo modello specifico di auto.

 

 

line

Ti potrebbe interessare

Come aumentare potenza e coppia dell'auto? >>> LEGGI ORA

Vuoi eliminare quel fastidioso ritardo del Pedale Acceleratore?

Dyno Road

Compare