#Come migliorare le prestazioni dei motori BMW 184cv?

Come migliorare le prestazioni dei motori BMW 184cv?

Seletron Performance

Centraline aggiuntive motori BMW 184cv
Per quale motivo oggi parliamo di un valore di potenza e non di un modello specifico di BMW? La risposta è questa; vogliamo mettere a confronto due diversi motori BMW Diesel che hanno la stessa potenza ma diversi anni di differenza e 2 cilindri di differenza. Di quali motori stiamo parlando? In ordine di tempo parleremo del 3 litri a 6 cilindri in linea e poi del più moderno 2 litri a 4 cilindri, motore ancora oggi molto diffuso sul parco circolante e sul quale si possono ottenere ottimi incrementi di potenza e di coppia con la semplice installazione di una centralina aggiuntiva digitale che opera parallelamente alla centralina ECU dell’auto. I riferimenti al 3000 esa-cilindrico invece, hanno lo scopo di mettere a confronto due architetture e cubature molto diverse con in comune il livello di potenza massima, 184cv appunto!

Partiamo dalle centraline aggiuntive per BMW 3.0d 6 cilindri 184cv.
Questo motore è stato il primo 3 litri common-rail BMW. Montato sulle prime 330d, 530d E39, 730d e anche sulle prime X5 3.0d. Si tratta del 6 cilindri in linea con 4 valvole per cilindro, 2 assi a camme in testa, collettori di aspirazione a geometria variabile, turbocompressore a geometria variabile con comando pneumatico a controllo elettronico, intercooler aria-aria ed impianto common-rail di prima generazione. Parliamo della fine degli anni ‘90, quando questo 3 litri turbodiesel era il più potente nel mondo installato su auto di serie. Potenza di 184cv espressi a 4000 giri al minuto, coppia massima di 390Nm disponibili a 1750 giri al minuto, cambio a 5 marce manuale o automatico Steptronic. La berlina Serie 5 con questo motore raggiunge circa 225 Km/h e accelera da 0 a 100 in circa 8 secondi, un record per gli anni ‘90. Con una buona centralina aggiuntiva digitale SELETRON, collegata sul sensore di pressione turbo (posto sulla parte posteriore del motore verso abitacolo) e sul sensore di controllo pressione common-rail (posto sul flauto in testa al motore, lato abitacolo) si ottiene un cospicuo aumento di potenza, dell’ordine dei +40cv con un altrettanto incremento di coppia massima, in grado di superare anche i 450Nm di picco. La 530d con centralina aggiuntiva riceve una spinta sconosciuta in quel periodo, anche la 330d – più leggera e maneggevole – impressiona in accelerazione e ripresa!

Centraline aggiuntive per BMW 2.0d 4 cilindri 184cv
Passa una quindicina di anni ed ecco il confronto. L’attuale 2 litri BMW, con 2 cilindri in meno e con cilindrata di 2/3 rispetto al 6 cilindri di cui abbiamo appena parlato, ha la stessa potenza, vediamo come è strutturato questo diffuso motore. Come detto, questo è un 4 cilindri in linea, dispone sempre di 4 valvole per cilindro e di un sistema in grado di modificare la fluidodinamica dei collettori di aspirazione. Il turbocompressore, ovviamente a geometria variabile, dispone di un più veloce e preciso sistema di azionamento elettrico delle palette sulla chiocciola del “lato caldo”. Il sistema di iniezione è sempre common-rail ma di generazione più avanzata e con pressioni di iniezione maggiori. Questo 4 cilindri ha poi il filtro anti-particolato, dispositivo non presente sul 3 litri di cui abbiamo appena parlato (il FAP esordisce sulla 530d 218cv negli anni ‘2000). Anche l’elettronica di controllo presente all’interno della ECU è completamente differente da quella utilizzata per il controllo motore del 6 cilindri 184cv, molto più veloce e precisa nei calcoli di gestione motore, specialmente per quello che riguarda le iniezioni multiple che il common-rail 2 litri può gestire. La potenza è la stessa, la coppia motrice del 4 cilindri è molto simile, sono infatti 380 i Nm erogati. Questo motore è estremamente diffuso e ne abbiamo già parlato altre volte, è installato su moltissime BMW Serie 1, Serie 3, X3, ma anche sulle più grandi Serie 5.
Anche in questo caso, anzi a maggior ragione, la centralina aggiuntiva SELETRON può fare una grande differenza. Qui l’incremento di potenza è di +35cv con addirittura un +76Nm di coppia massima (parliamo della 520d 184cv ma il discorso è simile per le altre BMW con questa motorizzazione). E l’installazione della centralina aggiuntiva? Ancora più semplice che sulla motorizzazione 3 litri di fine anni ‘90, si, perché il sensore del common-rail ora si trova sulla parte frontale del motore in posizione facilissima da raggiungere, stessa cosa per l’altro punto di collegamento, il sensore MAP (che rileva la pressione di sovralimentazione) è posizionato sul collettore di aspirazione lateralmente (e non più in fondo al motore vicino alla paratia) in posizione comodissima da raggiungere. L’accurata gestione elettronica digitale, consente alla centralina aggiuntiva CHIPBOX di intervenire sui due motori con parametri molto diversi ma con lo stesso principio; il controllo della sovralimentazione ed il controllo della iniezione gasolio, portano ad incrementi di coppia e di potenza molto significativi; BMW Serie 1, Serie 3, Serie 5 e le altre auto con stesso motore, possono vedere salire la potenza a circa 220cv con oltre 450Nm di coppia motrice! Valori che ovviamente migliorano molto la capacità di accelerare e riprendere velocità di queste BMW.

Riportare il motore BMW alle prestazioni di serie.
Abbiamo già parlato dei vantaggi che una ottima centralina aggiuntiva ha rispetto alla rimappatura della centralina ECU; uno dei più importanti è che è possibile ripristinare le prestazioni del motore alla configurazione di serie, questo senza fare alcuna modifica e senza lasciare tracce indelebili (come avviene appunto con la rimappatura della centralina ECU). Su entrambi i motori, sia che parliamo del 6 cilindri (anche potenze successive alla 184cv, come ad esempio 193cv, 204cv, 218cv, 231cv, 245cv, 258cv e successivi) sia che parliamo dei 2000d, basta sganciare i connettori presenti nel kit assieme alla centralina aggiuntiva e tutto torna alla configurazione di serie. Un vantaggio molto importante. Abbiamo parlato di questi 2 motori cosi diversi tra loro e simili allo stesso tempo, per fare capire come la tecnologia sia cambiata in questi anni; elettroniche sempre più sofisticate, turbocompressori più efficaci e con pressioni di sovralimentazione ben più alte e sistemi di iniezione in grado di lavorare con maggiori pressioni e maggior numero di iniezioni per ciclo, hanno consentito di elevare la potenza specifica al punto da ottenere con il 2 litri BMW gli stessi valori di potenza e coppia prima erogati dal 3 litri! Se anche tu sei alla ricerca di un metodo pulito ed affidabile per aumentare la potenza della tua BMW, cerca il tuo modello di auto (benzina o Diesel che sia) sul nostro catalogo. Riceverai a casa tua la specifica centralina aggiuntiva già programmata per il tuo motore, cablaggi con connettori originali per montaggio rapido e senza alcuna modifica e istruzioni complete di foto del motore della tua BMW. Ricordiamo come sempre che i kit di potenziamento SELETRON sono prodotti in Italia e distribuiti ed apprezzati in vari Paesi del mondo per l’elaborazione elettronica di auto Diesel e benzina!

Compare